ROMA: I MOSAICI SULLE COLONNE DI NUMIDIO QUADRATO
ROMA: I MOSAICI SULLE COLONNE DI NUMIDIO QUADRATO

Roma, 9 gen. (Adnkronos) - Il progetto ''Arte Metro Roma'' si arricchisce di un nuovo tassello: presto, anche la fermata della linea 'A' di Numidio Quadrato, al Tuscolano, sara' fasciata da mosaici. In particolare, lo saranno le sue 46 colonne che 'ospiteranno' le opere di altrettanti giovani artisti, dai 25 ai 35 anni, scelti con una gara europea, per 240 metri quadrati di decorazione musiva. Cambia, invece, lo sponsor dell'iniziativa, promossa dal Comune di Roma e dal maestro Piero Dorazio che ne e' direttore artistico: la Nestle' - che ha pagato le decorazioni di 11 stazioni (Ottaviano, Flaminio, Barberini, Vittorio, Re di Roma e Anagnina per la linea 'A' e Bologna, Colosseo, Piramide, Magliana ed Eur Fermi per la 'B') - cede il testimone alla Dedem, ditta di Ariccia, filiale della societa' inglese, specializzata in macchine per fototessere, selfcard e distributori automatici, che mettera' a disposizione 700 milioni e, probabilmente, coprira' anche i costi della prossima stazione, San Paolo.

''Purtroppo, lo Stato non solo spende poco per la cultura ma rende difficile anche ai privati finanziare le opere d'arte - lamenta l'assessore capitolino alla cultura Gianni Borgna - Cosi', diventa sempre piu' difficile torvare fondi per la cultura, tranne quando si tratta di interventi dal 'ritorno' promozionale mondiale, come ad esempio i grandi restauri del Marc'Aurelio o del Colosseo''. ''In Italia c'e' molta miopia in questo settore - gli fa eco Piero Dorazio - Il mecenatismo culturale dovrebbe fruire di una defiscalizzazione che invece, nel nostro Paese, e' vicina allo zero. Eppure, bisogna investire nell'arte e negli artisti''.

Il plauso all'iniziativa arriva anche dal presidente dell'Atac-Cotral, Mario Di Carlo, che annuncia: ''Sono oramai al via gli interventi programmati per migliorare il servizio, la funzionalita' e l'accessibilita' delle stazioni: in tutto, 800 miliardi di investimenti per treni, impianti e moderne tecnologie, il nuovo nodo di scambio a Termini, piu' pulizia e una migliore illuminazione. I mosaici in metropolitana permettono a 600mila romani e turisti di riappropriarsi con spirito diverso di uno spazio pubblico che e' molto importante anche dal punto di vista sociale; e di ammirare opere d'arte che si riallacciano alla tradizione musiva di Roma antica''.

(Bon/As/Adnkronos)