PUBBLICITA': GLI ITALIANI APPREZZANO QUELLA SOCIALE
PUBBLICITA': GLI ITALIANI APPREZZANO QUELLA SOCIALE

Milano, 21 gen. (Adnkronos) - Gli italiano sembrano apprezzare sempre piu' la pubblicita' sociale. Secondo un sondaggio condotto dalla Cirm, che ha interpellato telefonicamente un centinaio di personaggi famosi nel mondo della cultura, dell'economia e dello spettacolo, la pubblicita' non viene piu' demonizzata come anima del commercio ma vista anche come fenomeno culturale che, quindi, puo' assumere una notevole importanza sociale.

Proprio per capire quale potra' essere il futuro della pubblicita', venerdi' prossimo a Milano (al Circolo della Stampa di Corso Venezia, alle ore 11) il Gruppo 'Pubblicita' Italia', ha promosso un convegno su 'L'oroscopo della pubblicita' - investimenti, pareri e tendenze verso il duemila', al quale parteciperanno Angelo Baiocchi, direttore generale Carat Communication; Luca Lindner, C.E.O. Conquest Network; Giulio Malgara, presidente Upa; Mauro Masi, capo Dipartimento per l'informazione e per l'Editoria della Presidenza del Consiglio; Vittorio Rava', direttore pubblicita' Fiat Auto. Al termine della giornata sara' assegnato il 'Grand Prix Pubblicita' Italia-Uomo dell'Anno 1998.

Giunto quest'anno alla sua quinta edizione il premio (andato la scorsa edizione ad Enrico Mentana e Vittorio Rava') ''viene assegnato agli addetti ai lavori ma anche a personaggi meno addentro al mondo pubblicitario perche' la pubblicita' e' ormai un fenomeno che va visto a 360 gradi'', come spiega all'Adnkronos l'amministratore delegato di 'Pubblicita' Italia', Lillo Perri. (segue)

(Ros/Pe/Adnkronos)