TLC: AN DENUNCIA INADEMPIENZE DEL GOVERNO
TLC: AN DENUNCIA INADEMPIENZE DEL GOVERNO

Roma, 21 gen. (Adnkronos)- Sui ritardi nella liberalizzazione delle Tlc Gaetano Rasi, responsabile della politica industriale ed energetica e Manlio Contento, coordinatore nazionale delle politiche economiche di An, hanno oggi preso posizine denunciando le inadempienze del governo e l'assenza di una esplicita linea di politica nel settore.

I parlamentari sottolineano che dal primo gennaio 98, l'Italia doveva procedere alla liberalizzazione della telefonia fissa oltre che mobile e che non e' stata assegnata la licenza del terzo gestore di telefonia mobile che sarebbe dovuta avvenire entro il 31 dicembre '97. Rasi e Contento segnalano inoltre di aver presentato due interrogazioni alle quali pero' il governo fino ad ora non ha risposto.

''La sperimentazione dei nuovi telefoni dcs 1800 -spiegano i due parlamentari- non puo' essere effettuata dai gestori gia' esistenti, Tim e Omnitel, prima di aver assegnato la licenza per il terzo operatore e cio' per non creare posizioni di artificiale vantaggio e di distorsione futura del mercato. Tanto piu' che i ritardi nell'emanazione del bando della gara prevedono che il terzo gestore non potra' entrare in vigore prima di una anno''.

(Sec/Pe/Adnkronos)