CLINTON: REGISTRATA LA SUA PRESUNTA AMANTE
CLINTON: REGISTRATA LA SUA PRESUNTA AMANTE

Washington, 21 gen. (Adnkronos) - Casa Bianca sotto shock. L'inquirente indipendente sullo scandalo immobiliare ''Whitewater'', Kenneth Starr, e' venuto in possesso delle registrazioni di 17 conversazioni nelle quali una giovane ex stagista alla Casa Bianca, Monica Lewinsky, racconta di avere avuto una relazione con il presidente Bill Clinton.

I nastri sono stati registrati segretamente da una funzionaria dell'Ufficio legale della Casa Bianca ereditata dall'amministrazione del presidente repubblicano George Bush, Linda Tripp, con un microfono-spia datole da Starr. La Lewinski, che inizio' lo stage nei primi mesi del 1995, all'eta' di 21 anni, e lo concluse nella primavera del 1996, avrebbe raccontato la relazione in modo definito ''grafico'' dalla stampa americana.

L'oggi 23enne Lewinsky avrebbe anche confidato alla Tripp di averne parlato con un legale, Vernon Jordan, il quale, su richiesta del presidente, le avrebbe ''consigliato'' di mentire nella testimonianza giurata fornita ai legali dell'accusa nel caso di molestie sessuali che vede Clinton accusato da Paula Jones per fatti che sarebbero avvenuti nel 1991 a Little Rock, Arkansas. Il portavoce della Casa Bianca, Michael McCurry, ha dichiarato che Clinton e' ''oltraggiato da queste insinuazioni secondo le quali avrebbe avuto una relazione scorretta con questa donna e riafferma di avere sempre voluto che venisse detta la verita' su queste questioni''. Il processo sul caso Jones si aprira' a maggio e i legali dell'accusa stanno raccogliendo testimonianze di altre presunte amanti di Clinton, oltre che con lo stesso presidente, il primo della storia americana costretto a testimoniare in sua difesa durante il mandato. ''Il presidente nega recisamente di avere mai avuto una relazione con la Lewinsky -ha dichiarato il legale di Clinton nel caso Jones, Robert Bennett- Questa storia e' ridicola e sento puzza di marcio''.

(Lun/Gs/Adnkronos)