CURDI: ANKARA PAGO' LA SIRIA PER UCCIDERE APO
CURDI: ANKARA PAGO' LA SIRIA PER UCCIDERE APO

Ankara, 21 gen. (Adnkronos/Dpa)- La Turchia pago' 10 milioni di dollari ai servizi segreti della Siria nel 1994 per fare assassinare il leader curdo in esilio Abdullah ''Apo'' Ocalan, capo del Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk), guerriglia la cui lotta per l'autodeterminazione dei 15 milioni curdi in Turchia e' costata 35mila morti dal 1984. Lo rivela un'indagine sui rapporti tra potere politico e mafia di destra in Turchia reso pubblico ad Ankara da un investigatore dell'Ufficio ispezioni della Presidenza del consiglio, Kutlu Savas, il cui rapporto di 120 pagine precisa che il versamento venne fatto dall'allora premier, la signora Tansu Ciller, leader del Partito della retta via (Dyp, conservatore). Inizialmente, Damasco avrebbe chiesto 50 milioni di dollari per l'assassinio di Apo, che avrebbe coinvolto pure i servizi segreti israeliani del ''Mossad'', ma l'operazione sarebbe stata poi annullata all'ultimo momento.

(Lun/Zn/Adnkronos)