PAPA A CUBA: NYT, NON LA RENDERA' PIU' LIBERA (2)
PAPA A CUBA: NYT, NON LA RENDERA' PIU' LIBERA (2)

(Adnkronos) - Le sue visite - prosegue il New York Times - riescono inoltre a produrre un effetto politico piu' importante se la Chiesa svolge un ruolo politico nel Paese, ma questo non e' il caso di Cuba. L'esempio migliore e' la Polonia, dove il contributo di Giovanni Paolo II alla crescita di Solidarnosc nell'agosto 1980 ed alla caduta del comunismo e' stato innegabile. Wojtyla visito' il Paese in un momento in cui il comunismo si stava indebolendo, e l'opposizione - guidata prevalentemente dalla Chiesa - stava acquistando forza. La sua visita, che riuni' folle anche di due milioni di persone, diede ai polacchi forza morale e coraggio fisico. Senza criticare direttamente lo Stato, il Papa riusci' a rappresentare una sfida per il comunismo.

La Chiesa cattolica di Cuba - conclude il quotidiano - e' diventata una voce piu' attiva contro il governo negli anni recenti. La visita del Papa puo' contribuire a conferirle ulteriore forza ed aiutarla a conquistare alcune delle liberta' che le vengono ancora negate, quali l'apertura di scuole cattoliche e la concessione di piu' visti ai preti latinoamericani che si vogliono recare in visita nel Paese.

(Cin/As/Adnkronos)