BONOLIS: ENRICO PAPI, 'CIFRE ALLUCINANTI'
BONOLIS: ENRICO PAPI, 'CIFRE ALLUCINANTI'

Roma, 29 gen. (Adnkronos) - ''Cifre allucinanti''. Non usa mezzi termini Enrico Papi per descrivere la sua impressione sul mega-contratto strappato da Paolo Bonolis a Mediaset. ''Mi sembra -spiega il conduttore di 'Sarabanda'- che ci sia il superamento del limite. In un momento come questo, con tanta gente in difficolta', parlare di queste cifre e' davvero allucinante. Siamo fortunati a fare questo lavoro, non dovremmo mai dimenticarlo, cosi' come non dovremmo mai dimenticare che ci rivolgiamo ad una massa di gente talmente ampia, composta da tanti ceti sociali, che dovremmo avere almeno un po' di morigeratezza''.

''Tra i telespettatori che guardano i nostri programmi -aggiunge Papi- c'e' chi e' poverissimo. Noi siamo giullari ma dovremmo avere un limite, dovremmo dare un segnale. Mi chiedo quanto dovrebbe guadagnare un chirurgo che salva una vita, un ricercatore che salva l'umanita'. E' anche una questione di immagine: come ci giudichera' la gente che ci guarda?''. Ma non e' che all'origine di questa opinione c'e' un po' di invidia...''Per carita' -afferma Papi-, Bonolis e' bravissimo, non discuto questo, ma e' una questione di metodo. E poi per me e' irraggiungibile un contratto del genere, e poi non mi interessa neppure arrivarci. Solo a vedere quei numeri mi viene la pelle d'oca. Se metto insieme un gruppo di amici, quella cifra non la facciamo nemmeno in tutta la vita''.

(Mag/Pe/Adnkronos)