FRANCIA 98: VOGTS VUOLE RIMANERE CT TEDESCO DOPO IL MONDIALE
FRANCIA 98: VOGTS VUOLE RIMANERE CT TEDESCO DOPO IL MONDIALE

Duesseldorf, 29 gen. (Adnkronos/dpa) - Berti Vogts vuole restare alla guida della nazionale tedesca. Vogts, in un'intervista al quotidiano tedesco Bild, ha affermato di essere attratto dalla possibilita' di difendere il titolo europeo alla prossima edizione che si svolgera' nel 2000 in Olanda ed in Belgio. Il Commissario Tecnico, 51 anni, ha pero' sottolineato di sapere che, la sua permanenza sulla panchina della Germania, dipende dai risultati della nazionale ai mondiali francesi.

''Le possibilita' di costruire la squadra per gli europei del 2000 dipende da me. Vorrei essere io a mettere le basi dopo il Mondiale perche' la nazionale dovra' affrontare una vera e propria 'rivoluzione'''. Al termine di 'Francia 98' infatti per la Germania, verosimilmente, si chiudera' un ciclo. ''Otto-dieci giocatori termineranno la loro carriera internazionale dopo la Coppa del Mondo -ha sottolineato Vogts- ed io penso di essere la persona migliore per la 'rifondazione' perche' conosco molto bene le 'seconde linee'''.

Vogts, che e' alla guida della nazionale tedesca dall'agosto del 1990, dopo il successo dei 'bianchi' nella finale del Campionato del Mondo 'Italia 90', aveva rassegnato le sue dimissioni a seguito della sconfitta, subita dalla Germania contro la Bulgaria nei quarti di finale di 'Usa 94', ma fu persuaso a rimanere dal presidente della Federcalcio tedesca Egidius Braun e, due anni dopo, conquisto' il campionato europeo in Inghilterra.

(Stg/Pe/Adnkronos)