CONCORSI CONI: OLTRE 1.100 MLD ALL'ERARIO
CONCORSI CONI: OLTRE 1.100 MLD ALL'ERARIO

Roma, 30 gen. -(Adnkronos)- Totocalcio e Totogol hanno fruttato all'erario nel 1997 oltre 1.130 mld di lire. La ripartizione dei proventi dei concorsi pronostici attualmente e' la seguente: montepremi 38%, erario per imposta unica 26,80%, Coni 25,20%, Coni per oneri di gestione 7% e istituto credito sportivo 3%. Su ogni colonna vi e' un'addizionale di 100 lire cosi' ripartita: 65% per l'erario e 35% a montepremi. In base a questi parametri nel 1997 il montepremi del Totocalcio e' stato di 747.308.492.658 lire, all'erario sono andati 635.792.134.040 lire, al Coni 553.249.960.891 lire e al credito sportivo 51.545.027.413 lire. Per quanto riguarda il Totogol il montepremi nel 1997 e' stato di 584.045.329.005 lire, all'erario sono andati 496.891.751.870 lire, al Coni 432.382.421.185 lire e al credito sportivo 40.284.076.511. Il gettito complessivo dei due concorsi si e' attestato su un totale di 3.500 mln, somma che rappresenta il 20% del gettito complessivo prodotto dai concorsi e dalle lotterie dello Stato nel 1997.

L'andamento del gettito del Totocalcio ha arrestato il suo trend crescente all'inizio degli anni '90 e solamente l'introduzione del Totogol ha compensato, per quanto riguarda il gettito lordo, la contrazione delle giocate sul Totocalcio. In conseguenza di cio' mentre nel 1995 il finanziamento del Coni concorreva alla formazione del bilancio delle federazioni per il 63% dell'ammontare, nel 1997 la percentuale e' scesa al 60% e la prospettiva del 1998 vede un ulteriore decremento fisso del 55%. Nel 1995 il Coni ha trasferito alle federazioni oltre 396 mld mentre 233 mld erano rappresentati dalle entrate proprie delle federazioni. Nel '96 il Coni ha versato oltre 431 mld e le federazioni hanno ricevuto entrate proprie per 283 mld. Nel 1997 i trasferimenti del Coni sono stati superiori ai 434 mld e le federazioni hanno avuto entrate proprie per 293 mld. Il preventivo per il 1998 prevede il decremento dei trasferimenti del Coni ad una cifra superiore ai 413 mld e l'aumento delle entrate proprie delle federazioni fino a superare i 337 mld di lire.

(Rip/Pn/Adnkronos)