NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE (3) - L'INTERNO
NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE (3) - L'INTERNO

Roma. E' inziato da stamane a Palazzo Chigi l'atteso incontro tra governo e sindacati sul 'riccometro'. Al centro della riunione: le possibili modifiche alla bozza di decreto legislativo sull'Indicatore della situazione economica (Ise) messa a punto dalla commissione di esperti di Palazzo Chigi guidata dal consigliere economico di Prodi, Paolo Onofri. Si tratta di un confronto ''decisivo'': il tempo stringe perche' il 'riccometro' dovrebbe essere varato entro domani dal consiglio dei ministri. Al tavolo della trattativa per il governo sono presenti il sottosegretario, Enrico Micheli, e i ministri delle Finanze, Vincenzo Visco, del Lavoro, Tiziano Treu, il sottosegretario all'Universita' Luciano Guerzoni. Per i sindacati partecipano i segretari generali di Cgil, Cisl, Uil, Sergio Cofferati, Sergio D'Antoni e Pietro Larizza accompagnato dal segretario confederale Adriano Musi.

San Paolo. Seconda tappa del viaggio in America Latina per il presidente del Consiglio italiano. Romano Prodi arriva oggi a San Paolo dove, tra l'altro, incontrera' la grande comunita' italiana della citta' brasiliana. E' previsto per le undici ore locali (le 15 italiane) l'arrivo dell'aereo del Presidente del Consiglio all'aereoporto di Congonhas. Dopo un incontro con il governatore dello Stato, Mario Covas, Prodi partecipera' all'inaugurazione, presso la Pinacoteca di Stato, della mostra ''Italica ornamenta'', organizzata dall'Istituto di cultura di San Paolo. Seguira' l'incontro alla Fiesp, la Federazione dell'Industria dello Stato di San Paolo, cui parteciperanno gli imprenditori italiani al seguito di Prodi e gli industriali brasiliani, tra i quali molti oriundi italiani.

Roma. ''Domani il Consiglio di amministrazione non esaminera' il bilancio, che sara' sottoposto ai consiglieri in una prossima riunione''. Cesare Geronzi presidente della Banca di Roma precisa dopo che alcuni quotidiani avevano dato l'annuncio che i conti '97 sarebbero stati oggetto della riunione di domani. Inoltre il presidente dell'istituto bancario capitolino recentemente privatizzato spiega che il bilancio ''e' in linea coi dati della semestrale''. Nel fare poi il punto delle trattative con l'Eds per l'affidamento dei servizi informatici Geronzi sottolinea che ''quella della banca e' una scelta strategica''. Con l'Eds che ha in portafoglio il 2% del capitale della banca, ''continua la trattativa. Il contatto di outsourcing -spiega Geronzi- e' complesso. Siamo comunque in fase conclusiva''.

Roma. Efibanca nel '97 ha chiuso il bilancio con un utile netto di 28,3 miliardi, +21% rispetto al 1996. Il Cda, riunitosi sotto la presidenza di Mario Sarcinelli, ha approvato il bilancio. Per quanto concerne il settore banca d'affari, nel corso del '97 sono state effettuate operazioni sia sul capitale di rischio sia sul capitale di prestito (anche convertibile) in prevalenza verso partecipate, per un ammontare complessivo di circa 113 miliardi -si legge in una nota- l'attivita' di dismissione di partecipazioni ha riguardato diverse societa' e ha prodotto plusvalenze sui valori di carico per 16,6 miliardi di lire. Pure l'attivita' consulenziale e di assistenza alle imprese si e' mantenuta su interessanti livelli.

Roma. Lira piu' debole sul dollaro e in lieve rafforzamento sul marco questa mattina in apertura dei mercati valutari. Il biglietto verde statunitense viene scambiato a 1.1787,6 lire contro le 1.776,16 indicate ieri dalla Banca d'Italia. La moneta tedesca vale invece 984,6 lire, contro le precedenti 985,14. A Tokyo il Dollaro e' in leggera risalita a meta' della giornata borsistica: la valuta americana viene scambiato a 125.50-53 yen rispetto ai 125.21-24 della chiusura di lunedi'. Il dollaro e' in recupero anche sul marco con il quale viene scambiato a 1.8160-70 rispetto alla quotazione di 1.8033-40 del giorno precedente. L'indice Nikkei ha perso 96.01 punti, fermandosi a 17,168.33. A Francoforte, in apertura dei mercati valutari, la divisa statunitense e' quotata 1.8157-1.8162 marchi rispetto alla media 1.8074 di lunedi'. Sostanzialmente stabile il prezzo dell'oro a Londra: il metallo giallo vale 298-298.50 dollari l'oncia rispetto ai 298.35 dollari di ieri pomeriggio. (segue)

(Sin/As/Adnkronos)