EFIBANCA: UTILE NETTO +21%, ACCENTUATA VOCAZIONE BANCA D'AFFARI
EFIBANCA: UTILE NETTO +21%, ACCENTUATA VOCAZIONE BANCA D'AFFARI

Roma, 3 mar. - (Adnkronos) - Efibanca nel '97 ha chiuso il bilancio con un utile netto di 28,3 miliardi, +21% rispetto al 1996. Il Cda, riunitosi sotto la presidenza di Mario Sarcinelli, ha approvato il bilancio.

Per quanto concerne il settore banca d'affari, nel corso del '97 sono state effettuate operazioni sia sul capitale di rischio sia sul capitale di prestito (anche convertibile) in prevalenza verso partecipate, per un ammontare complessivo di circa 113 miliardi -si legge in una nota- l'attivita' di dismissione di partecipazioni ha riguardato diverse societa' e ha prodotto plusvalenze sui valori di carico per 16,6 miliardi di lire. Pure l'attivita' consulenziale e di assistenza alle imprese si e' mantenuta su interessanti livelli.

Quanto alle principali voci patrimoniali, i crediti verso la clientela (nazionale ed estera) a fine '97 hanno raggiunto i 13.809 miliardi, con un incremento dell'1,8% sul '96; le nuove erogazioni, pari a 3.615 miliardi, sono risultateper lo piu' a favore di imprese industriali, in coerenza con la linea strategica volta a creare le basi per un ulteriore ampliamento dell'attivita' di banca d'affari. (segue)

(Sec/Zn/Adnkronos)