OCCUPAZIONE: PARTE IL PRIMO CONTRATTO D'AREA, E' CROTONE (2)
OCCUPAZIONE: PARTE IL PRIMO CONTRATTO D'AREA, E' CROTONE (2)

(Adnkronos) - L'impegno del governo a 'snellire' le procedure per i prossimi contratti d'area e' confermato anche dal sottosegretario Isaia Sales, il quale ha annunciato che l'obiettivo e' far si' che per svolgere tutte le 'procedure' di accesso alle varie leggi di incentivazioni non ci vogliano, in futuro, piu' di sei mesi. A sua volta, il ministro del Lavoro, Tiziano Treu, ha colto l'occasione per sottolineare che ''questo accordo e' la prova che la concertazione funziona anche sulle questioni pratiche''.

Anche Confindustria e sindacati, infatti, sono soddisfatti per la firma dell'intesa. Per Luigi Siciliani, responsabile per Confindustria delle politiche industriali, ''questa firma rappresenta per il sud una vera svolta. Grazie alle flessibilita' contenute nell'intesa, l'area di Crotone potra' finalmente decollare''. Siciliani ha confermato tra l'altro che sono gia' in corso contatti con l'Assolobarda per individuare imprenditori interessati a investire nel sud.

''Adesso, gli imprenditori non hanno piu' scuse -ribatte il segretario della Cgil Walter Cerfeda- abbiamo dimostrato che davanti alla massima emergenza, e davanti a concrete iniziative di investimento, la flessibilita' non e' un tabu' per nessuno''. Grazie al contratto d'area, infatti, le imprese che apriranno i battenti nella zona di Crotone avranno sconti sul costo del lavoro mediamente del 28 - 30%, con punte fino al 50 pc. ''Con questa intesa -sottolinea il segretario Uil Paolo Pirani- si chiude la falsa polemica sul sindacato che non e' disponibile a concedere flessibilita': adesso, va pero' verificata la capacita' delle imprese di creare investimenti''. (segue)

(Nnz/Pn/Adnkronos)