SGS-THOMSON: ARRIVA UN NUOVO CHIP PIU' PICCOLO E POTENTE
SGS-THOMSON: ARRIVA UN NUOVO CHIP PIU' PICCOLO E POTENTE

Parigi, 3 mar. (Dall'inviato dell'Adnkronos Andrea Lijoi) - Novita' nel mondo della microelettronica, grazie alla SGS-Thomson. A Parigi il direttore della ricerca e sviluppo della societa' italo-francese, Joel Monnier, ha presentato l'ultimo nato in casa SGS-Thomson: HCMOS-8, il piu' recente nella famiglia dei microchips, che riduce di 3-5 micron, fino a 0,15 micron la lunghezza del terminale che controlla il flusso della corrente, riducendo ulteriormente le dimensioni del chip e, soprattutto, il consumo di potenza, aumentando invece la velocita' e le prestazioni dei prodotti elettronici quali i normali personal computer e i telefonini Gsm.

La nuova tecnologia sara' disponibile dalla fine del 1998. Ma in un settore dove le novita' si susseguono a ritmo semestrale, la Sgs-Thomson ha contemporaneamente reso disponibile il chip HCMOS-7, che puo' gia' trovare applicazione nei sistemi elettronici usati nelle telecomunicazioni, nell'elettronica civile e nei Pc.

''Siamo tra le prime aziende al mondo a raggiungere questi livelli nello sviluppo dei processi'' ha sottolineato Joel Monnier. ''E' una prova ulteriore -ha aggiunto- della nostra posizione di avanguardia nel mercato. I nostri ricercatori stanno lavorando attivamente per sviluppare i processi futuri. I semiconduttori hanno raggiunto livelli di estrema complessita' ed e' un grande successo riuscire a rendere disponibile, in un solo anno, quseto processo HCMOS-7 per fini commerciali''. (segue)

(Lio/As/Adnkronos)