RIFORME: BERLUSCONI, NON RICEVO LEZIONI DA D'ALEMA
RIFORME: BERLUSCONI, NON RICEVO LEZIONI DA D'ALEMA

Venezia, 3 mar. - (Dall'inviato dell'Adnkronos Dario Converso) - ''Io non ricevo lezioni da nessuno, tanto meno dall'on. D'Alema sulla necessita' e la voglia mia e nostra di arrivare a delle riforme''. Cosi', il leader di Fi, Silvio Berlusconi da Venezia risponde a chi lo ha criticato per le sue prese di posizione alla conferenza programmatica di An a Verona sul fronte delle riforme istituzionali e sottolineando che si e' trattato di ''mistificazioni'', precisa ''il primo paladino delle riforme nel nostro Paese sono stato io''. E ancora: ''D'Alema mi invita a spiegare la mia posizione sulle riforme. Io non devo dare risposte a lui, ma a me stesso, alla mia coscienza, ai miei elettori, al Paese''.

Al termine di un incontro con i vertici della regione Veneto, il leader di Fi nel corso di una affollata conferenza stampa continua spiegando la sua posizione ''se c'e' qualcuno che in Italia ha voluto e vuole le riforme questo e' Berlusconi, ma non devono essere delle riforme pur che siano. No quindi a delle cattive riforme -ammonisce Berlusconi- no a delle riforme pastrocchio, no a delle riforme che neghino certe esigenze che emergono dal Paese. No a delle riforme che introducono un federalismo di facciata che non da' nessuna risposta alle richieste di autonomia delle regioni del Nord. No quindi a delle riforme negative per il Paese'', ha ribadito con forza il leader di Forza Italia. (segue)

(Dac/Zn/Adnkronos)