RIFORME: PPI, REFERENDUM ELETTORALE E' UN COLOSSALE IMBROGLIO
RIFORME: PPI, REFERENDUM ELETTORALE E' UN COLOSSALE IMBROGLIO

Roma, 3 mar. -(Adnkronos)- ''Il referendum elettorale e' un colossale imbroglio''. Lo dice senza perifrasi il vicesegretario del Ppi Dario Franceschini, meravigliato che ''uomini che si definiscono di centro, come Segni o Di Pietro e diversi altri, si sono arruolati in questa allegra brigata che attraverso il referendum vorrebbe imporre al paese la possibilita' di scegliere solo tra destra e sinistra''. ''A meno che non si tratti di una vocazione al suicidio...'' ironizza, convinto che l'unico risultato sarebbe l'eliminazione delle ''culture politiche diverse oggi presenti nei due Poli'' e una ''improponibile semplificazione bipartitica''. .

A Franceschini preme sottolineare infatti che ''con questo referendum non si abolisce la quota proporzionale, ma la si attribuisce in modo diverso, sostituendo la seconda scheda con il ripescaggio dei migliori secondi nei collegi. Con il risultato-beffa di andare proprio contro ogni logica maggioritaria, dato che in 154 collegi su 474 non risulterebbe eletto solo chi vince ma entrambi i candidati''.

(Pol/Pn/Adnkronos)