SUD: NISTICO', PIU' AUTONOMIA A REGIONI MERIDIONE
SUD: NISTICO', PIU' AUTONOMIA A REGIONI MERIDIONE

Roma, 3 mar. -(Adnkronos)- Giuseppe Nistico', presidente della Giunta regionale della Calabria, apprezza ''la critica, che suona anche come autocritica'' del ministro dell'Interno Giorgio Napolitano, che in un'intervista al Corriere della Sera ha sottolineato la necessita' di una maggiore attenzione al meridione, al di la' delle pur essenziali questioni economiche legate all'Euro e ai parametri di Maastricht. ''In effetti -dice all'Adnkronos Nistico'- manca una politica chiara e precisa nei confronti del mezzogiorno. Le regioni non chiedono aiuti particolari, vogliono solo ottenere una maggiore autonomia e la flessibilita' necessaria per far giungere i finanziamenti senza i vincoli che spesso vanificano i progetti gia' programmati''.

''Un esempio tipico e' la questione del ponte sullo Stretto di Messina. La Calabria e la Sicilia sono d'accordo per realizzarlo, ma il Governo non si decide a sbloccare la situazione. Anche per il porto di Gioia Tauro, il Governo farebbe qualcosa di concreto per il meridione se lo rendesse una 'zona franca', promuovendo la defiscalizzazione degli interventi. Queste sono le misure concrete, che vanno oltre gli effetti prodotti da palliativi che rischiano di alimentare solo illusioni''.

''Si parla dell'incidenza del crimine sui processi di sviluppo del Sud -continua- ma non si tiene conto che a frenare realmente gli imprenditori non sono tanto i problemi di ordine pubblico, che pure esistono, quanto piuttosto la mancanza di agevolazioni in grado di attirare i capitali e i programmi di investimento''.

(Mac/As/Adnkronos)