UDR: FINI, COSSIGA PICCONI IL CENTRO DELL'ULIVO
UDR: FINI, COSSIGA PICCONI IL CENTRO DELL'ULIVO

Roma, 3 mar. -(Adnkronos)- ''Cossiga deve picconare il centro dell'Ulivo, non il centro del Polo. Se vuole costruire una alternativa vincente alla sinistra, bene. Ci troveremo sulla stessa strada. Ma mi inquieta se determina qualche smottamento nel Polo''. Gianfranco Fini ripete cosi', a 'Mixer', il suo giudizio sull'Udr. Ma conferma anche le porte aperte al dialogo con il movimento di francesco Cossiga.

''Per vincere alle prossime elezioni -aggiunge- il Polo ha bisogno di allenze piu' larghe. Allora dialogo con l'Udr, con chi non e' andato a votare, anche con la Lega a certe condizioni. Non possiamo alzare barricate di fronte a chi ha lo stesso nostro obiettivo''. Fini liquida comunque la possibilita' della rinascita del centro. ''E' legata ad ipotesi velleitarie di ritorno alla proporzionale. Ma alla proporzionale non si torna, E se si fa il referendum promosso da Segni, tutti se ne accorgeranno''.

Quanto al futuro politico di Cossiga, Fini dice che ''chi e' stato capo dello Stato non si pone traguardi ulteriori. Ma puo' fare politica ad altissimo livello, come Cossiga sta facendo, senza altri obiettivi''. Infine, il presidente di An affrma di non sentirsi il Tony Blair della destra. ''Il giudizio di Cossiga mi fa piacere -afferma- ma so di non essere il Tony Blair della destra italiana. perche'? Anzitutto, non sono inglese...''.

(Pnz/Pn/Adnkronos)