CDR: MASTELLA CON LE ALI, COSSIGA? IL COMPUTER RIPARTIRA'
CDR: MASTELLA CON LE ALI, COSSIGA? IL COMPUTER RIPARTIRA'

Roma, 5 mar. -(Adnkronos)- Un'ala bianca e una blu nel simbolo, nasce oggi il Cdr di Clemente Mastella, 'orfano pro tempore' di Francesco Cossiga. Almeno negli auspici dei fondatori. ''Speriamo che i computer si possano riaccendere presto e il virus possa essere completamente eliminato. Noi siamo cattolici e, dopo l'esame di coscienza, di sembra di non aver commesso peccati. Ma i cattolici sono indulgenti con loro stessi e quindi, se c'e' stata qualche mancanza, siamo pronti a chiedere scusa'' dice piu' volte Mastella a militanti e cronisti. ''Noi crediamo nel progetto -dice- e andremo avanti. Speriamo che Cossiga riprenda la guida e che le incomprensioni possano essere superate''.

Di fronte alle accuse di pensare soltanto agli organigrammi, Mastella ostenta la sua coscienza pulita: ''Noi ci siamo comportati con stile. Non abbiamo trattato nulla. Se vuole puo' dimostrare che ieri abbiamo parlato con Cossiga, prenderebbe l'oscar della bugia. Il disegno di Cossiga e' di grande nobilta' e noi non ne abbiamo approfittato. Cossiga ha detto in una intervista che io sono un formidabile organizzatore ed io avevo creduto che quello fosse il mio ruolo''. ''

''Certo -si sfoga poi- un uomo, qualche nostro uomo doveva pur essere presente in qualche organismo. E' davvero singolare che 18 parlamentari, prima della costituzione del nuovo gruppo, non possano discutere e spiegarsi tra loro. Io ho detto a tutti che, rispetto al grande progetto, bisognava sacrificarsi. (segue)

(Cor/Pn/Adnkronos)