NOTIZIE FLASH: 3/A EDIZIONE (4) - LA CRONACA
NOTIZIE FLASH: 3/A EDIZIONE (4) - LA CRONACA

Milano. ''Per contrastare seriamente il fenomeno del riciclaggio, servono piu' risorse finanziarie e molto tempo da impiegare in modo apparentemente improduttivo''. E' l'analisi del procuratore capo della Repubblica di Milano, Francesco Saverio Borrelli intervenuto oggi a Milano ad un convegno di Omicrom, l'osservatorio milanese sulla criminalita' organizzata. ''La lotta al riciclaggio -ha sottolineato Borrelli- richiede notevoli risorse finanziarie perche' e' necessaria una continua attenzione ai flussi di denaro per cercare d'intervenire sui capitali. Cosa non semplice perche' le organizzazioni criminali trasferiscono facilmente i soldi e si rivolgono agli studi finanziari di altri paesi dove il segreto bancario e' molto forte''.

Roma. Il ministro dei Trasporti, Claudio Burlando, ha rivolto un appello a tutte le organizzazioni sindacali che hanno proclamato scioperi nel settore aereo e ferrotranviario perche' ''revochino o differiscano le manifestazioni indette per il 31 marzo e 1 aprile prossimi''. Nella lettera si elencano le azioni di protesta proclamate in contrasto con le delibere emesse dalla Commissione di garanzia dagli assistenti di volo di Alitalia, dal personale di macchina degli aderenti a Fedretrasporti e Fenit e dal personale Fs, e si sottolinea ''che le proteste si collocano in un quadro di concomitanza e addensamenti di scioperi che investono l'intero settore dei trasporti''.

Milano. Per i reati non gravi le pene alternative al carcere, come i lavori socialmente utili o quelli finalizzati al risarcimento del danno provocato, sono piu' efficaci del carcere. A ribadirlo, in un convegno organizzato a Milano dal Pds, e' stato il presidente della commissione Giustizia della Camera, Giuliano Pisapia, che ha osservato: ''In Italia c'e' la convinzione che l'unica pena efficace sia quella del carcere. La storia e la legislazione europea dimostrano invece che sono piu' efficaci ed hanno maggior potere deterrente le pene alternative, e non solo per i colpevoli, ma anche per le vittime che possono venir risarcite con maggiore immediatezza. Se continuiamo su questa strada - ha concluso Pisapia - credo si potra' spezzare quella spirale perversa tra societa', carcere e reato e arrivare a far si che i reati illeciti non gravi siano puniti con sanzioni amministrative''.

Roma. Riprende mercoledi' primo aprile la discussione in commissione Giustiztia alla Camera sulla proposta di legge realtiva alle misure alternative al carcere. Il provvedimento era gia' stato approvato da Montecitorio, dove e' tornato dopo essere stato modificato dal Senato. (segue)

(Sin/Pe/Adnkronos)