35 ORE: SINDACATI, RISOLVERE PUNTI OSCURI LEGGE
35 ORE: SINDACATI, RISOLVERE PUNTI OSCURI LEGGE

Roma, 28 mar. (Adnkronos) - Il disegno di legge sulle 35 ore puo' essere compatibile con le liberta' contrattuali e la concertazione, a condizione che vengano risolti quei ''punti oscuri, ambigui e negativi'' che segnano le proposte del governo. Le segreterie di Cgil, Cisl e Uil, riunite nella sede di quest'ultima, registrano con favore la decisione di Confindustria di non dissociarsi dall'accordo per la politica dei redditi e della concertazione.

''Consideriamo quella di Confindustria una scelta giusta -dice Sergio Cofferati, leader della Cgil- che nasce anche dalle pressioni del sindacato. Lo consideriamo un atto di responsabilita' per mantenere la concertazione. Una decisione coerente con il percorso degli ultimi anni che ha aiutato il risanamento del Paese. Logica e coerenza vogliono ora, che Confindustria riprenda immediatamente le trattative per i rinnovi contrattuali a partire da quello dei chimici''.

I sindacati puntano a sostanziali modifiche del ddl sulle 35 ore che dovranno riguardare innanzitutto i tempi di recepimento dell'avviso comune, gli effetti di rottura della unicita' contrattuale e di divisione del lavoro dipendente, le caratteristiche della verifica prevista e lo slittamento degli effetti degli incentivi previsti nel patto per il lavoro. (segue)

(Rem/As/Adnkronos)