CONFINDUSTRIA: CALLIERI, GOVERNO E PARLAMENTO SORDI E CIECHI
CONFINDUSTRIA: CALLIERI, GOVERNO E PARLAMENTO SORDI E CIECHI

Parma, 28 mar. - (Adnkronos) - Governo e Parlamento troppo spesso sono ''sordi e ciechi. Un atteggiamento che dovra' modificarsi se si vorra' davvero riprendere la concertazione, ad affermarlo e' il vice presidente di Copnfindustria Carlo Callieri, nel suo intevento al convegno di Parma.

Callieri ha affermato che ''coloro che hanno avuto quella sorta di investitura di Dio che viene dal popolo diventano spessissimo sordi e ciechi a qualsiasi esigenza che non sia loro stessi. Questo -ha aggiunto- vale per il Parlamento e per il governo: allora io vi dico, aprite le orecchie, ascoltate cio' che vi viene chiesto con piu' attenzione, perche' spesso queste richieste vanno al di la' della difesa di interessi particolari''.

Callieri ha quindi avvertito che ''se dobbiamo riprendere la strada della concertazione, questo e' il metodo da seguire: piu' ascolto e piu' rispetto di responsabilita' e competenze, che devono riacquistare dignita' e valore, mentre oggi questo non avviene, o avviene troppo di rado''.

(Nnz/Zn/Adnkronos)