MEDIOBANCA: MARANGHI, PUNTARE DI PIU' SU INVESTMENT BANKING (2)
MEDIOBANCA: MARANGHI, PUNTARE DI PIU' SU INVESTMENT BANKING (2)

(Adnkronos) - Posto che ''l'inasprirsi del contesto competitivo ha compresso notevolmente i margini dell'attivita' creditizia e reso molto piu' concorrenziale quella dell'investment banking'', Maranghi ha affermato che ''il processo di riconversione della struttura del conto economico dell'Istituto continuera' con determinazione nel triennio a venire''. Come? Al primo punto Maranghi mette ''il consolidamento e lo sviluppo dell'investment banking e dei servizi ad esso correlati'', con Mediobanca che ''manterra' la propria focalizzazione sul mercato italiano'' guardando in particolare ''alle operazioni di aumento di capitale, alle emissioni azionarie e obbligazionarie, alle operazioni di ristrutturazione del debito'' e via elencando.

Mediobanca poi ''rafforzera' l'attivita' nei segmenti del corporate, delle emissioni equity linked e del block trading, nonche' l'operativita' internazionale, anche tramite intese e specifici business con una o piu' contropartite estere, nel campo della ricerca, delle gestioni patrimoniali e simili''. A quest'ultimo proposito Maranghi ha annunciato che Mediobanca ''per la ricerca ha gia' concluso un accordo con Cazenove'', una fra le maggiori case di investimento inglesi.

''L'altra via -ha proseguito Cingano- sara' il consolidamento e lo sviluppo dello standing di servizio, agendo sui rapporti con il mondo imprenditoriale in un'ottica di assistenza continuativa''. In quest'ambito ''particolare attenzione verra' rivolta al tessuto delle medie imprese'' e ancora si investira' in risorse umane e tecnologie, si sfruttera' di piu' e meglio il marchio dell'Istituto, si allarghera' la linea di prodotti guardando all'innovazione, insomma l'Istituto uscira' dai limiti che si era autoimposti e riorganizzera' i suoi uomini puntando ''prevalentemente alle funzioni generatrici di affari e potenziando l'information technology''. (segue)

(Car/Gs/Adnkronos)