MEDIOBANCA: MARANGHI, PUNTARE DI PIU' SU INVESTMENT BANKING
MEDIOBANCA: MARANGHI, PUNTARE DI PIU' SU INVESTMENT BANKING

Milano, 28 mar. (Adnkronos) - Nessuna cifra, nessuna indicazione puntuale ma solo una piu' ampia esposizione delle linee strategiche prescelte dall'Istituto per il futuro. Per chi si attendeva dall'assemblea odierna di Mediobanca la presentazione di un piano industriale nero su bianco, da via Filodrammatrici non e' venuta nessuna novita' sostanziale. ''Vi do' qualche ragguaglio sintetico sui nostri indirizzi strategici''. Questo l'esordio dell'Amministratore delegato, Vincenzo Maranghi, nell'affrontare il tema, seguito da una esposizione coerente con la premessa, al punto da non citare mai neanche la definizione ''piano industriale''.

Proprio Maranghi ha fornito un'efficace sintesi delle novita' per il futuro dell'Istituto quando ha affermato: ''Non dobbiamo scoprire l'America. Semplicemente l'andamento dei tassi suggerisce di dedicarci all'attivita' di investment banking con piu' attenzione di quanto non abbiamo fatto fino ad ora'', con interventi concreti in questo senso. Frutto del complesso di interventi annunciato per Maranghi sara' che ''i ricavi correlati alle attivita' di investment banking rappresenteranno una quota del margine di intermediazione significativamente superiore a quella dell'ultimo biennio''.

Cifre Maranghi ne ha fornite prima di affrontare i temi strategici, riferendosi ai primi otto mesi di esercizio che hanno visto il risultato lordo di gestione a 343 miliardi di lire, contro i 299 dell'analogo periodo del precedente esercizio, con il concorso di ''importanti operazioni di collocamento'', prima fra tutte quella di Telecom ''conclusasi con un grande successo'', che Maranghi si e' augurato di replicare grazie ad altre collaborazioni con il Tesoro. (segue)

(Car/Gs/Adnkronos)