IO E L'EURO: RISPOLI, L'ITALIA LASCIA LA CAMPAGNA
IO E L'EURO: RISPOLI, L'ITALIA LASCIA LA CAMPAGNA

Roma, 3 apr. - (Adnkronos) - L'Euro arriva su un Tappeto Volante: Luciano Rispoli, conduttore della omonima trasmissione televisiva su Tmc appena diventato il volto italiano dell'Euro, e' convinto del bisogno che l'Italia ha dell'Europa. ''Mi pare che l'Italia abbia bisogno di questo grnade cambiamento come ogni giovane che, dopo aver vissuto ed essersi educato in provincia, ad un certo punto della sua vita lascia la campagna e va in citta'''.

L'Euro come l'ingresso nell'eta' matura, quindi, un passaggio nel quale Rispoli ha impegnato la propria immagine personale per trasmettere credibilita' e sicurezza nei 20 milioni di depliant che le Poste spediranno a casa di altrettante famiglie italiane per annunciare e spiegare gli imminenti cambiamenti. ''E' evidente che se ho prestato il mio volto per familiarizzare la gente all'Euro e' perche' io stesso credo molto nell'idea. E' una iniezione massiccia di sprovincializzazione nell'economia e nella cultura''', dice Rispoli in una intervista alla Adnkronos.

''Servira' a sottrarre l'Italia da un dimensione un po' periferica che ci ha sempre caratterizzato -aggiunge- Non potevamo fare come gli inglesi decidendo di rimanerne fuori; loro non hanno la nostra necessita' di integrarsi in una dimensione internazionale di profilo piu' alto. Noi si, e credo che l'Euro sia un passo in avanti molto serio in questa direzione''. (segue)

(Maz/Zn/Adnkronos)