FUNERALI: TOSCANA, GUERRA FRA PRIVATI E VOLONTARIATO
FUNERALI: TOSCANA, GUERRA FRA PRIVATI E VOLONTARIATO

Firenze, 15 apr. (Adnkronos) - E' guerra in Toscana per i funerali. Gli imprenditori privati del settore delle onoranze funebri contestano i concorrenti delle associazioni del volontariato, che gestiscono piu' della meta' dell'attivita', con punte del 70%. Misericordie e pubbliche assistenze, secondo i privati, si sarebbero accaparrate un settore non previsto dalla legge che regola l'esistenza del volontariato, ricavandone guadagni che sfiorano l'80% di tutto il loro bilancio. La denuncia e' dell'Atlof, l'associazione tosco ligure onoranze funebri che raccoglie le aziende private del settore. L'Atlof, che si e' rivolta sia al difensore civico regionale sia all'Antritrust, contesta alle associazioni del volontariato di non avere spese ne' le tasse dei privati, ma tutto questo non consente all'utente finale alcun risparmio.

Alle associazioni del volontariato viene contestato soprattutto il fatto che, la maggior parte delle volte, si trovano sul luogo dei decessi potendo quindi approfittare del momento per imporre i propri servizi a scapito del privato.

(Afi/Gs/Adnkronos)