CONCORSI: TOMASSINI (FI), DUBBIO IL VETO PER CONSIGLIERI COMUNALI
CONCORSI: TOMASSINI (FI), DUBBIO IL VETO PER CONSIGLIERI COMUNALI

Roma, 15 apr. (Adnkronos) - E' di ''dubbia legittimita''' l'interpretazione secondo cui ''i consiglieri comunali non possono partecipare ad alcuna commissione di concorso pubblico''. Lo sostiene, in un'interrogazione rivolta al ministro delle Finanze Vincenzo Visco, il senatore di Fi Antonio Tomassini. L'esponente 'azzurro', secondo il quale quest'interpretazione potrebbe avere ''ripercussioni destabilizzanti sulle amministrazioni locali'', chiede che la posizione del ministero sull'argomento venga ''rivista, eventualmente con interventi legislativi, soprattutto -spiega- per casi clamorosi come le incompatibilita' per i consiglieri di comuni di piccole dimensioni eletti in liste civiche''.

''Migliaia di dipendenti pubblici che hanno accettato di farsi eleggere consiglieri comunali e svolgono tale funzione senza essere remunerati, si troverebbero -avverte Tomassini- a dover scegliere tra una pesante limitazione delle proprie funzioni lavorative e l'abbandono o la non rielezione in Comune''. Il senatore di Fi ricorda infine che ''la partecipazione alla Commissione rientra tra i compiti istituzionali di molti lavoratori, tra i quali medici, professori universitari, alti dirigenti statali''.

(Sin/Gs/Adnkronos)