COSSIGA: UN CENTRO RIFORMATORE PER UN BIPOLARISMO EUROPEO
COSSIGA: UN CENTRO RIFORMATORE PER UN BIPOLARISMO EUROPEO

Roma, 15 apr. (Adnkronos) - Creare un centro riformatore alternativo alla sinistra per arrivare ad un bipolarismo europeo. Questo l'obiettivo dell'Udr, ribadito questa sera da Francesco Cossiga ospite della trasmissione ''Porta a porta'' di Bruno Vespa.

''Vorrei che ci fosse l'alternativa di un centro riformatore alla sinistra -ha sottolineato il senatore a vita- e mi augurerei che le forze di centro che sono nel centrosinistra si alleassero alle forze di centro che sono nel centrodestra''. Questo per arrivare ad una formazione che assomigli ''a quella di Khol e a quella di Aznar''.

Partendo da questa premessa Cossiga invia messaggi a Silvio Berlusconi, invitandolo a distinguere ''la sua funzione di leader di Forza Italia da quella del cavalier Berlusconi'', per decidersi poi eventualmente ''ad entrare in un grande centro distinto e distante dalla destra''. Ma si levano segnali di fumo anche per Romano Prodi, che ''se volesse essere il leader dell'espressione italiana del Partito popolare europeo sarebbe un'ottima soluzione''. E le elezioni europee del 1999 saranno un appuntamento fondamentale: ''vedremo -dice l'ex capo dello Stato- chi si schierera' in Italia e in Europa con il Partito popolare europeo: io saro' tra questi''.

E il senatore a vita difende il suo progetto anche di fronte alle obiezioni del segretario organizzativo del Pds, Marco Minniti, ospite della trasmissione, che torna a parlare di ''un'inquietante disegno politico che vuole mettere in discussione il bipolarismo''. Cossiga replica: ''sono nettamente bipolare, ma per un bipolarismo europeo, mentre noi stiamo andando verso un falso bipolarismo''.

(Sam/Gs/Adnkronos)