DPEF: COMM.TESORO, SPESA SOTTO CONTROLLO MA ATTENTI A FOCOLAI
DPEF: COMM.TESORO, SPESA SOTTO CONTROLLO MA ATTENTI A FOCOLAI

Roma, 15 apr. (Adnkronos)- Dal '93 in poi la crescita della spesa pubblica e' rallentata e tale contenimento e' destinato a mantenersi nel tempo. Ma attenzione: se i conti pubblici sembrano essere tornati sotto controllo, qua e la' si intravedono ''ancora dei focolai che possono destare preoccupazioni di ripresa del fenomeno degli eccessi di spesa, per cui c'e' motivo per ulteriori interventi di controllo e contenimento nei prossimi anni''. E' questo il 'suggerimento' che la Commissione tecnica per la Spesa pubblica del Tesoro, gira al governo a pochi giorni dal varo del documento di programmazione economica.

''La spesa pubblica -si legge nel rapporto messo a punto dalla Commissione presieduta da Alessandro Petretto- ha partecipato a pieno titolo al risanamento dei conti pubblici e reso possibile la discesa della spesa per interessi''. Ma previdenza, sanita' e servizi di pubblica utilita', nonostante i risultati raggiunti, devono essere mantenuti sotto attento ''monitoraggio'' da parte del governo.

''La sanita' -dice lo stesso Petretto correggendo le indiscrezioni apparse oggi sulla stampa- ha registrato negli ultimi due anni una ripresa del trend di spesa perche' i guadagni ottenuti attraverso i ticket e i contratti sono stati riassorbiti da un aumento della spesa dei farmaci e una ripresa della spesa per il personale''. Un trend che potra' ritornare sotto controllo e la spesa dirsi del tutto sostenibile se il governo non mollera' sulle forme di aziendalizzazione nelle usl e negli ospedali e sulle tecniche di controllo della spesa farmaceutica e di quella della medicina di base. (segue)

(Tes/Pe/Adnkronos)