DPEF: POLLASTRINI (DS), INVESTIRE IN SCUOLA E RICERCA
DPEF: POLLASTRINI (DS), INVESTIRE IN SCUOLA E RICERCA

Roma, 15 apr. (Adnkronos) - Gli investimenti su scuola, universita' e formazione saranno decisivi per dare una valutazione positiva del Dpef. Senza tutto cio' le politiche per il lavoro sono aleatorie, inefficaci e prive di contenuti strutturali. Su questo il Governo e la maggioranza devono misurare la propria coerenza. Lo ha dichiarato Barbara Pollastrini dell'Esecutivo Nazionale Democratici di Sinistra. Ricordo che in tre occasioni solenni il Governo aveva ribadito questa priorita': nell'accordo per il lavoro del 1996 nel discorso del presidente Prodi a conclusione della crisi, nel protocollo di intesa siglato con il movimento sindacale il 10 dicembre del 1997 -ha detto il deputato- in particolare nel discorso del presidente Prodi alle Camere e nel protocollo di intesa si era fatto riferimento a un piano mirato di investimenti per scuola, formazione, universita' e ricerca. Investimenti per l'autonomia, formazione degli insegnanti e salario accessorio per i piu' meritevoli, diritto allo studio, immissione di giovani ricercatori nelle imprese e nelle universita'.

Nel protocollo veniva specificato l'assunzione del vincolo di invarianza rispetto al Pil della spesa di risorse aggiuntive di 1000 miliardi gia' a partire dalla finanziaria del 1999. Sarebbe grave se dal documento di programmazione economica e finanziaria non venisse una precisa conferma degli impegni presi''.

(Red/Pe/Adnkronos)