F.I.: BAGET BOZZO, BERLUSCONI TORNA A FARE OPPOSIZIONE
F.I.: BAGET BOZZO, BERLUSCONI TORNA A FARE OPPOSIZIONE

Milano, 15 apr. -(Adnkronos)- ''Berlusconi deve tornare a fare opposizione; il suo popolo e' questo che vuole. E lo spazio per farla non manca''. Questa, secondo Gianni Baget Bozzo, e' la linea che dovrebbe varare il primo congresso di Forza Italia che sta per aprirsi. In un'intervista rilasciata al settimanale Tempi, il politologo invita il leader di Forza Italia a liberarsi dalle incertezze della Bicamerale e riprendere iniziativa politica.

''Per conto mio, la cosa migliore e' mandare la Bicamerale a monte perche' servira' solamente a peggiorare lo stato delle cose -afferma Baget Bozzo- e del resto il Governo sta cambiando di fatto l'amministrazione pubblica italiana con i decreti delegati Bassanini e l'economia italiana con le privatizzazioni. Voglio dire che con l'Ulivo sta cambiando la struttura reale del Paese, non c'e' bisogno di cambiare delle norme che rimangono lettera morta come la maggiore parte delle norme costituzionali''.

Secondo Baget Bozzo c'e' lo spazio per una reale opposizione senza sconti, ma questo e' l'unico modo per controbattere all'attuale potere politico che non ha nessuna intenzione di fare alcuna riforma soprattutto nel campo della giustizia: ''Tutta l'azione della magistratura milanese e' stata politicamente ispirata e diretta da un'alleanza con il Pds -sostiene il politologo- e ora, in qualche modo, i giudici presentano il conto rivendicando un proprio spazio. Certo, questo mette in difficolta' i pidiessini i quali, alla fine, penso, si limiteranno a difendersi dall'attacco senza rompere l'alleanza con i giudici. Per questo non sarei molto ottimista. Il nesso comunisti - procure e' forte anche perche' i magistrati sanno bene di avere le mani sui loro affari''. (Segue)

(Red/Lr/Adnkronos)