INFORMAZIONE: MELANDRI, ''DIGITALIA, L'ULTIMA RIVOLUZIONE'' (2)
INFORMAZIONE: MELANDRI, ''DIGITALIA, L'ULTIMA RIVOLUZIONE'' (2)

(Adnkronos) - ''In esso sono contenute, inoltre, tesi specifiche sulla Telecom e sulla riforma della Rai. Indubbiamente -ha proseguito Giovanni Melandri- il servizio pubblico, nei mercati globali della convergenza multimediale, sta cambiando. La Rai continua ad essere la piu' grande azienda culturale del paese ed allo stesso tempo e' una delle principali imprese della convergenza digitale. Nel ddl 1138 e' previsto un impianto di riforma del servizio pubblico, ma nel frattempo l'azienda ha l'obbligo di predisporre (entro il 30 aprile) un progetto di ristrutturazione di una rete senza pubblicita', uno dei cardini dell'antitrust televisivo.

''Noi pensiamo che il progetto della rete senza pubblicita', che valuteremo attentamente -ha detto ancora il responsabile della comunicazione del Ds- abbia un'importanza strategica e non esaurisca le funzioni del servizio pubblico, ma sicuramente rappresenti quell'offerta editoriale di Rai che, piu' di altre, dovra' caratterizzare le funzioni di innovazione e trascinamento positivo dell'intero sistema dell'emittenza generalista. L'importante e' che questa rete non diventi una rete residualee, di nicchia, marginale nel sistema radiotelevisivo ma, al contrario, sia un'offerta strategica nel panorama italiano''.

(Zad/Pe/Adnkronos)