CINZIA MASCOLI: DOPO PUPI AVATI SOGNO IL MUSICAL (2)
CINZIA MASCOLI: DOPO PUPI AVATI SOGNO IL MUSICAL (2)

(Adnkronos) - Ironica, grottesca, amabile Cinzia Mascoli non ama definirsi o rinchiudersi in ruoli specifici. ''Perche' in fondo il mio sorriso scaturisce dalla malinconia e dal coraggio di scelte estreme e condizionanti. Il cinema il teatro, la televisione? All'inizio un gioco piu' grande di me. Ho combattuto e sofferto. Ci sono stati maestri importanti come Pupi Avati, Carlo Verdone, Daniele Falleri che mi hanno aiutata a scoprire la mia vocazione. Determinati, di un'umanita' dirompente. Incontri decisivi, prima o poi sarebbe accaduto... Perche' nella vita non c'e' mai nulla di casuale''.

E casuale non e' stato il suo ultimo appuntamento con il cinema. ''Ancora un anniversario di matrimonio -spiega Cinzia Mascoli- firmato dal giovane regista Mario Orsini accanto a Luca Zingaretti e Laura Morante. Un piccolo cammeo di incomparabile bellezza''.

E per il futuro? ''Dopo zitelle e mogli frustrate sogno una grande storia d'amore con personaggi forti, intensi. Non nascondo la mia passione per il cinema di Jane Champion o Ken Loach (ma anche per quello di Davide Ferrario e Nanni Moretti), sono stata sedotta dal carisma di Vanessa Redgrave e Emma Thompson, ma mi piacerebbe interpretare una favola musicale a lieto fine.

''Per approfondire e capire me stessa -conclude Cinzia Mascoli- ho studiato canto, recitazione, danza. Un corpo vibrante di emozioni, filtrate, devastanti. Raramente ho ingannato il mio pubblico''.

(Cap/Zn/Adnkronos)