FILARMONICA ROMANA: DIRIGE NELLA CAPITALE GIUSEPPE SINOPOLI
FILARMONICA ROMANA: DIRIGE NELLA CAPITALE GIUSEPPE SINOPOLI

Roma, 2 mag. - (Adnkronos) - Giuseppe Sinopoli ritorna mercoledi' prossimo nella capitale, su invito dell'Accademia Filarmonica Romana, per dirigere nella chiesa di Sant'Ignazio l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai nella Seconda Sinfonia (''Resurrezione'') di Gustav Mahler.

Riprende cosi', dopo il ''Prologo'' nello scorso maggio della rara cantata ''Das Klagende Lied'' e l'applauditissimo concerto di ottobre con i Lieder eines fahrenden Gesellen e la Prima Sinfonia, la serie pluriennale di concerti che vede impegnati Giuseppe Sinopoli e l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai nelle esecuzioni integrali delle ''Sinfonie'' di Mahler e dei suoi principali cicli di Lieder con orchestra. Gli appuntamenti proseguiranno nella prossima stagione con l'esecuzione della Quinta Sinfonia e i Kindertotenlieder (14 gennaio) e la Terza Sinfonia (26 maggio).

La Seconda Sinfonia, in scena nella capitale, e' un'opera assolutamente monumentale, sia per l'impatto emotivo che per le forze sonore messe in campo. Oltre all'orchestra richiede, infatti, due voci soliste e un grande coro che a Sant'Ignazio sara' quello tedesco dei Bamberger Symphoniker diretto da Rolf Beck. Tra i protagonisti della Sinfonia mahleriana, il soprano tedesco Angela Denoke, applaudita interprete vagneriana e straussiana nei teatri di Berlino, Vienna e Salisburgo, collaboratrice frequente di Abbado, e il mezzo soprano lituano Violeta Urmana, ospite stabile della Staatsoper di Vienna, apparsa alla Scala con Muti in ''Armida'' e nell'''Oro del Reno'' ad Amsterdam, Bayreuth e Berlino.

Si concludono, invece, domani alle ore 11.00 presso la Sala Casella (via Flaminia 118) le fortunate lezioni-concerto promosse e organizzate dalla Filarmonica Romana e consacrate alla musica del Novecento. In programma un ritratto di William Walton firmato da Carlo Cavalletti e l'integrale di ''Facade'', divertente e ironico capolavoro per voce recitante ed ensemble composto nel 1922 dal giovane Walton su testi surreali di Edith Sitwell. In scena il Freon Ensemble e la voce di Susan Long, diretti, per l'occasione, da Stefano Cardi.

(Cap/Zn/Adnkronos)