EMITTENZA: VITA, NO ALLA CONCORRENZA SLEALE TRA RAI E TV LOCALE
EMITTENZA: VITA, NO ALLA CONCORRENZA SLEALE TRA RAI E TV LOCALE

Firenze, 4 mag. (Adnkronos) - ''Non credo che debba esserci concorrenza sleale tra il servizio pubblico e le tv locali, ma una valorizzazione produttiva dei territori''. Lo ha sostenuto il sottosegretario Vincenzo Vita rispondendo alle domande dei giornalisti a margine della presentazione, a Firenze, del rapporto di ''Reporter sans frontieres''.

Secondo Vita ''la territorialita' della nuova terza rete si deve fermare, come un confine invisibile, dove comincia l'attivita' specifica dell'emittenza locale''. ''Deve esserci -ha detto ancora- non tanto una estensione geografica in senso tradizionale quanto una valorizzazione di alcune realta' produttive. Quindi non la vecchia idea un po' amministrativa del decentramento, ma una valorizzazione di realta' che altrimenti rimangono confinate e che invece possono aspirare ad un circuito piu' ampio di comunicazione''.

Il sottosegretario Vita ha specificato che la nuova terza rete deve essere ''quel qualcosa di piu' nel servizio pubblico che e' tuttavia una entita' unitaria, una unica azienda e non un frastagliamento. Una componente che giustamente non avendo la pubblicita' -ha concluso- possa essere un po' di piu' nella produzione, nei linguaggi, nella sperimentazione e anche nel rapporto col territorio''.

(Afi/As/Adnkronos)