RIFORME: URSO, PERICOLOSO LASCIARE ALLA FINE LEGGE ELETTORALE
RIFORME: URSO, PERICOLOSO LASCIARE ALLA FINE LEGGE ELETTORALE

Roma, 4 mag. (Adnkronos) - Discutere di legge elettorale al termine delle riforme puo' ''essere pericoloso'' e la giustizia rappresenta ''uno dei temi qualificanti''. Adolfo Urso, portavoce di An, ai microfoni di Radio radicale replica cosi' alle affermazioni di oggi di Massimo D'Alema.

''Riteniamo -spiega l'esponente del partito di Gianfranco Fini- che la giustizia sia uno dei temi qualificanti della riforma. E' uno dei quattro temi cardine della Bicamerale. Noi che abbiamo voluto la riforma in senso presidenzialista, che privilegiasse le autonomie, che abbiamo lottato per la sussidiarieta', riteniamo che altrettanto bisogna fare per i temi della giustizia per rendere veramente valido il dettato secondo cui la legge e' uguale per tutti e soprattutto che i giudici devono applicare la legge e non farla''.

Quanto alla legge elettorale, ''proprio perche' essa e' a fondamento della riforma istituzionale -sottolinea Urso- non puo' essere lasciata come corollario fuori dal percorso. E' vero che non riguarda strettamente la Bicamerale, ma tutti lo devono ricordare, a cominciare da D'Alema, che l'accordo che sblocco' il percorso della Bicamerale si stilo' su un fondamento che e' quello della riforma elettorale a doppio turno di coalizione. Lasciarlo al termine del percorso puo' essere pericoloso e peraltro sarebbe difficile a D'Alema spiegarlo a Marini, che grazie a quell'accordo diede il suo consenso a tutto l'impianto presidenzialista''.

(Pol/As/Adnkronos)