NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE (3) - L'INTERNO
NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE (3) - L'INTERNO

Roma. La lira ha aperto in calo rispetto al dollaro sui mercati dei cambi di stamattina. Stabile invece nei confrontii del marco. Il dollaro viene cambiato a 1.744 lire contro le 1.738,56 indicate ieri da Bankitalia. Il cambio del marco invece e' a 986,25 lire contro le 986,53 di ieri.

Roma. Tokio ha chiuso in leggero rialzo, con l'indice Nikkei a 15.149,0 rispetto alla chiusura della giornataa precedente (15.143,03). Ha invece aperto in rialzo la borsa di Francoforte, con l'indice a 5.189 contro 5.164,89 di ieri.

Roma. Aiuti alle popolazioni colpite ma anche iniziative da attuare con lo scopo che tragedie come quella della Campania non si ripetano mai piu'. Sono queste le linee dell'azione del governo secondo quanto detto ai giornalisti dal vice presidente del Consiglio Walter Veltroni. E intanto oggi il governo, ne; corso del Consiglio dei ministri, dovra' dichiarare uno stato di calamita' naturale nelle zone colpite dalle frane e stanziare una prima tranche di 50 mld per interventi urgenti.

Roma. D'Alema rema contro le riforme, dice Gianfranco Fini. ''E' una strana polemica'', risponde Cesare Salvi, capogruppo Ds al Senato, al Gr Rai. ''D'Alema ha sottolineato due cose che dovrebbero essere ovvie -aggiunge- la prima e' che la legge elettorale ha senso farla a riforme costituzionali completate; la seconda e' che la giustizia, pur essendo un tema rilevante, certamente non e' il principale tema della riforma costituzionale''. Salvi non crede che i Ds siano isolati nel sostenere la priorita' delle riforme rispetto alla legge elettorale. E, in ogni caso, conferma il punto. ''Come facciamo a fare una legge elettorale -chiede- se il Parlamento non ha deciso quanti saranno i deputati e i senatori, quali saranno le funzioni della Camera e del Senato, quale sara' la forma di governo, i rapporti tra presidente della Repubblica, governo e Parlamento''. E ancora, sulla giustizia, sottolinea che l'accordo politico ''non c'e''' e che non si tratta certo di un tema ''per il quale siano sufficienti pur utili e importanti incontri di esperti''. (segue)

(Sin/Gs/Adnkronos)