NOTIZIE FLASH: 2/A EDIZIONE (3) - L'INTERNO
NOTIZIE FLASH: 2/A EDIZIONE (3) - L'INTERNO

Roma. Dopo una lunga riunione durata 3 ore il consiglio dei Ministri ha dichiarato lo stato di emergenza nelle zone colpite dalle frane e ha stanziato una prima tranche di 50 mld di lire per i primi interventi urgenti di ripristino del territorio danneggiato e di assistenza ai senzatetto. Il vice presidente del Consiglio, Walter Veltroni, che oggi ha presieduto la riunione dell'esecutivo in assenza di Romano Prodi in visita ufficiale negli Stati Uniti, ha sottolineato che ''da parte del governo non c'e' nessuna polemica ne' un rimpallo di responsabilita': c'e' un tempo per l'emergenza ed e' quello che stiamo vivendo adesso -ha precisato il vice premier rivolto ai cronisti- e un tempo per le responsabilita'''. Il ministro dell'Interno Giorgio Napolitano, invece, ha spiegato che solo dopo la dichiarazione dello stato di emergenza decisa oggi dal consiglio dei ministri saranno adottate le ordinanze operative per fronteggiare le prime necessita' delle popolazioni coinvolte nella catastrofe naturale.

Roma. Aldo Moro, 22 anni fa, sollecitava la classe dirigente ad avere coraggio nelle riforme, necessarie per tagliare il traguardo di una democrazia compiuta. Oggi, il presidente della Camera Luciano Violante riprende e rilancia quel messaggio, sollecitando l'attuale classe dirigente ad essere ''motore dei cambiamenti'' per raggiungere l'obiettivo di un sistema istituzionale capace di fornire al cittadino risposte ''certe, rapide, competenti''. Violante ha aperto a Montecitorio la Conferenza istituzionale sulle assemblee elettive nell'evoluzione della democrazia italiana (1978-1998), che si sviluppa in parallelo con le giornate (8-9 maggio) in memoria di Aldo Moro. E sullo scranno dove sedeva lo statista democristiano nell'aula di Montecitorio, oggi e' stato deposto un mazzo di rose rosa.

Milano. Rimbalza Piazza Affari dopo tre ribassi consecutivi. Lo fa fino dall'apertura col Mibtel in progresso iniziale di oltre l'1% e il Mib 30 di oltre un punto e mezzo percentuale. Verso meta' seduta aumenta il rialzo assieme alle altre piazze europee in coincidenza con le previsioni positive di Standard & Poors su Wall Street. Alle 13,45 il Mib 30 tocca un rialzo superiore ai due punti percentuali assieme al Fib 30 per ridimensionarsi successivamente. Alle 14, il Mibtel guadagna l'1,85 a 23.942 e il Mib 30 l'1,89% a 34.583. Contemporaneamente, il Fib 30 e' in progresso dell'1,98%. Piu' calmo il Midex a +1,16%. Quanto all'attivita', si registra un lieve aumento rispetto alla vigilia con scambi intorno ai 1.700 mld di controvalore. Nel listino sono i bancari quelli piu' effervescenti, in particolare brillano Comit e Bna su un ritorno insistente di voci di intesa tra i due istituti.

Roma. ''Io ho semplicemente richiamato uno sviluppo razionale del processo riformatore che vede naturalmente prima la definizione del ruolo delle assemblee parlamentari e dopo la definizione delle modalita' di elezione. Il che non significa affatto che io non voglio rispettare gli impegni''. Il presidente della bicamerale Massimo D'Alema, conversando con i giornalisti a margine del convegno dei Ds sulle politiche sociali in Campidoglio, invita il Polo a mettere da parte ''capziose'' e ''inutili'' polemiche e ad andare avanti insieme nel lavoro di riforma costituzionale. (segue)

(Sin/Gs/Adnkronos)