TELECOM: LAURIA, LE STRATEGIE NON SPETTANO AL GOVERNO
TELECOM: LAURIA, LE STRATEGIE NON SPETTANO AL GOVERNO

Roma 8 mag. (Adnkronos) - Indicare le strategie di Telecom, ''non e' compito del governo ma del comitato strategico della societa'. Al consiglio di amministrazione compete poi la valutazione definitiva''. Lo sostiene il sottosegretario alle Comunicazioni, Michele Lauria, aggiungendo che: ''ovviamente, il governo, che attualmente e' il maggior azionista, segue con interesse legittimo le problematiche e le decisioni che saranno assunte''.

Intervenendo questa mattina a 'Briefing Italia' della Reuters Television, Lauria ha sottolineato che liberalizzazione non significa ''massacro'' di Telecom. ''Concorrenza e liberalizzazione non significano tutela dei nuovi entranti e massacro dell'ex monopolista perche' sarebbe un modo fazioso di interpretare la liberalizzazione. Il ruolo di Telecom, pure in un contesto di liberalizzazione e di superamento del monopolio, deve essere tutelato perche' e' una dorsale nello sviluppo delle tecnologie delle telecomunicazioni in Italia''.

(Sec/Gs/Adnkronos)