CALABRIA: OPERAZIONE ARTEMIDE, COLLABORANO GLI IMPRENDITORI
CALABRIA: OPERAZIONE ARTEMIDE, COLLABORANO GLI IMPRENDITORI

Catanzaro, 13 mag. (Adnkronos) - Gli imprenditori coinvolti nell'ambito dell'operazione ''Artemide'' che il 7 maggio scorso ha portato all'arresto dell'assessore regionale all'Ambiente Sergio Stancato, il suo segretario, Giulio Maria Arrigucci ed altre 9 persone e tra questi Maurizio Corno ed Alberto Carminati, due degli imprenditori arrestati, con l'accusa di corruzione dal nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Catanzaro, collaborano con la magistratura. Maurizio Corno ed Alberto Carminati davanti al magistrato inquirente, Luigi De Magistris, avrebbero ammesso di aver concordato il pagamento di tangenti per ottenere due appalti dalla giunta regionale. Gli imprenditori avrebbero concordato, secondo quanto riferito ai magistrati, con Stancato ed Arrigucci il pagamento di tangenti, rispettivamente per 1 mld e 70 mln e per 100 mln al fine di ottenere gli appalti per l'assegnazione dello ''studio di disinquinamento elettromagnetico ed acustico'' e per la ''realizzazione della rete di rilevamento della qualita' dell'aria'' in Calabria.

(Nsp/Zn/Adnkronos)