FIGLI NATURALI: SCOCA, SENTENZA STORICA (RIF.N.302)
FIGLI NATURALI: SCOCA, SENTENZA STORICA (RIF.N.302)

Roma, 13 mag. -(Adnkronos)- ''E' una sentenza storica quella con la quale la Consulta ha riconosciuto assoluta par condicio tra figli naturali e figli legittimi'' per l'on. Maretta Scoca, avvocato esperto in diritto di famiglia.

''Il pronunciamento della Corte Costituzionale -ha detto- chiarisce finalmente e in maniera definitiva un principio di diritto morale prima ancora che giuridico che il nostro ordinamento ha fatto proprio. Il dovere per i genitori -ha spiegato- di mantenere i figli naturali nati da una convivenza 'more uxorio' alla stessa stregua dei figli legittimi riafferma la rilevanza del vincolo di sangue tra ascendenti e discendenti come fonte di uno status personale che non puo' patire limitazioni o discriminazioni''.

''Comunque -ha aggiunto la parlamentare- va fatta anche una precisazione per fugare facili e non fondate interpretazioni della sentenza. Parificando i figli naturali a quelli legittimi la Consulta non ha inteso assolutamente porre sullo stesso piano la famiglia legalmente costituita e quella di fatto. Il rapporto di filiazione e lo status coniugale sono posizioni giuridiche distinte e non confondibili tra loro. Il principio sancito dalla Corte, insommma, -ha chiarito- non contiene alcun riconoscimento giuridico delle unioni di fatto che rimangono, pertanto, prive di garanzie proprie della famiglia basata su un matrimonio civile o concordatario''.

(Sin/Zn/Adnkronos)