GIORNALISTI CATTOLICI: A CONVEGNO A NAPOLI SU NUOVE REGOLE
GIORNALISTI CATTOLICI: A CONVEGNO A NAPOLI SU NUOVE REGOLE

Napoli 13 mag. - (Adnkronos) - L'assetto del sistema radiotelevisivo in Italia, il ruolo del servizio pubblico con particolare riferimento al Mezzogiorno, la responsabilita' dei giornalisti tra etica, mercato e nuove regole, questi i temi al centro del XII congresso nazionale dell'Ucsi (Unione cattolica della stampa italiana)in programma dal 14 al 16 maggio prossimo a Napoli e Pinetamare (Castelvolturno) con delegati provenienti da tutti Italia, politici, amministratori e operatori della comunicazione.

Apertura dei lavori domani, alle ore 17, al circolo della stampa sul tema ''il Sud senza voce?''. Introduce Franco Maresca, presidente ucsi-Campania. Partecipano: Antonio Rastrelli (presidente Giunta Regione Campania), Giuseppe Gargani (Commissario Ufficio del Garante per la radiodiffusione e l'editoria), Lorenzo Del Boca (presidente Fnsi), Mario Petrina (presidente Consiglio nazionale dell'Ordine dei giornalisti), Paolo Graldi (direttore de ''Il Mattino''), Sergio Borsi (direttore de ''L'Eco di Bergamo''). Modera Paolo Scandaletti (presidente nazionale Ucsi). Presiede il card. Michele Giordano (arcivescovo di Napoli).

Venerdi' 15 maggio, presso il Grand Hotel Pinetamare di Castelvolturno, si svolgono i lavori congressuali per la riforma dello statuto dell'Ucsi che nel 1999 celebera' i 40 anni di vita (attualmente all'Ucsi aderiscono oltre 3 mila giornalisti di Ispirazione cattolica).

Sabato 16 maggio ore 10.00, introdotta dal vicepresidente dell'Ucsi, Massimo Milone, si tiene la tavola rotonda sul sistema delle comunicazioni in Italia, con il ministro delle poste e telecomunicazioni Antonio Maccanico, il presidentre della Rai Roberto Zaccaria e il sindaco di Napoli Antonio Bassolino. Presiede paolo Scandaletti.

(Com/Zn/Adnkronos)