TV: PER GLI ITALIANI IL BUONISMO E' OUT, RIVOGLIONO LA RISSA
TV: PER GLI ITALIANI IL BUONISMO E' OUT, RIVOGLIONO LA RISSA

Roma, 13 mag. -(Adnkronos)_ L'era del buonismo in tv e' definitivamente 'out'. Almeno secondo quanto emerge da un'indagine promossa da ''Il Borghese'', domani in edicola, condotta su un campione di oltre mille italiani di eta' compresa tra i 18 e i 60 anni, ai quali e' stato chiesto quali sono i cambiamenti che vorrebbero in televisione.

A sorpresa, il 60 per cento degli interpellati si e' detto a favore di un ritorno alla rissa in tv, nello stile di trasmissioni di un tempo come ''A bocca aperta'', ''Tempo reale'' e ''L'Istruttoria'', aggiungendo che vorrebbe vedere il presidente del Consiglio Romano Prodi confrontarsi in diretta con Fausto Bertinotti sul tema scottante delle 35 ore e le signore dei salotti tv Catherine Spaak, Antonella Boralevi, Alba Parietti e Sabrina Ferilli, litigare animatamente tra loro.

La tendenza ha gia' preso piede negli Stati Uniti, dove non c'e' talk show nel corso del quale non volino schiaffi e pugni. Da noi invece, secondo gli spettatori, la tv e' diventata talmente caramellosa da far rimpiangere lo storico ceffone mollato da Robero D'Agostino a Vittorio Sgarbi in una memorabile puntata dell' ''Istruttoria''. (segue)

(Sin/As/Adnkronos)