CONFINDUSTRIA: SIGLA ACCORDO CON BANCA COMMERCIALE
CONFINDUSTRIA: SIGLA ACCORDO CON BANCA COMMERCIALE

Roma, 13 mag. - (Adnkronos) - La Banca Commerciale Italiana offrira' alle imprese associate a Confindustria finanziamenti facilitati per le spese di adeguamento informatico in vista dell'Euro e dell'Anno 2000. Grazie infatti ad un accordo raggiunto tra Piccola Industria di Confindustria e la Banca Commerciale, l'istruttoria per la concessione dei finanziamenti sara' semplificata e anche nel caso di nuovi clienti terminera' entro 15 giorni dalla presentazioni della domanda.

I finanziamenti dell'importo compreso tra 30 e 300 milioni di lire e di una durata minima di 18 mesi e massima di 36, potranno essere regolati a tasso fisso, parametrato all'interest rate swap, o variabile, parametrato al Ribor e rimborsati a 3 o 6 mesi. ''L'intesa rientra nella logica dei 'servizi di tessuto' perseguiti dalla Piccola Industria di Confindustria -dice Mario Casoni, presidente della Piccola Industria e vicepresidente di Confindustria- che non si limita ad affrontare i temi generali dell'attivita' imprenditoriale, ma tende ad agevolare la vita quotidiana degli imprenditori, con soluzioni operative di immediato utilizzo''.

Secondo Pier Francesco Saviotti, amministratore delegato della Comit ''il varo del finanziamento in Euro riflette l'attenzione che la Comit gia' da alcuni anni ha posto sulle implicazioni operative derivanti dall'introduzione della moneta unica. Questa iniziativa testimonia, inoltre, la volonta' della nostra banca di rafforzare ulteriormente i tradizionali rapporti con la realta' produttiva del Paese ed in particolare con le piccole e medie imprese che potranno contare anche sulla consulenza di un'apposita Euro Task-Force contattabile attraverso la nostra rete''.

(Sec/Zn/Adnkronos)