OP COMPUTERS: SCIOPERO CONTRO CASSA INTEGRAZIONE
OP COMPUTERS: SCIOPERO CONTRO CASSA INTEGRAZIONE

Milano, 13 mag. (Adnkronos)- Oggi le lavoratrici e i lavoratori della OP Computers di Scarmagno sono scesi in sciopero ed hanno dato vita ad un corteo interno che, dopo avere girato per i reparti, e' uscito sul piazzale esterno dove e' collocato il tabellone 'Olivetti Computers Worldwide' ed hanno appeso al tabellone lo striscione: ''No ai tagli occupazionali, no alla cassa integrazione'', sottolinea una nota Fiom-Cgil-Ivrea.

''La drammaticita' della situazione e' sempre piu' evidente -spiega la Fiom-Cgil- l'iniziativa di lotta e' stata messa in atto non solo per ribadire il no piu' deciso alle scelte che O.P. Computers si appresta a fare, ma anche per sollecitare il ministro dell'Industria a convocare le parti. Sono gia' passati 11 giorni dall'apertura della procedura di cassa Integrazione straordinaria e dalla richiesta di Fim Fiom Uilm nazionali di un incontro urgente al Ministero dell'Industria e ancora nulla e' successo''.

La Fiom ritiene non piu' procrastinabile nel tempo l'intervento del Governo. Stare a guardare e' colpevole. Le lavoratrici ed i lavoratori non possono diventare i capri espiatori di una situazione frutto di ben precise responsabilita': la proprieta', l'Olivetti, il Governo devono sentirsi coinvolti e trovare le soluzioni finanziarie, industriali e occupazionali per l'unica industria italiana produttrice di personal computer.

(Red/Lr-Gs/Adnkronos)