CINEMA: I CIECHI ITALIANI CONTRO 'MR.MAGOO'
CINEMA: I CIECHI ITALIANI CONTRO 'MR.MAGOO'

Roma, 13 mag. (Adnkronos) - I ciechi italiani scendono in campo contro Mr.Magoo. Il film della Walt Disney, uscito in Italia lo scorso fine settimana e gia' al terzo posto della classifica degli incassi, scatena la reazione dei non vedenti italiani. Come gia' era accaduto negli Stati Uniti, i ciechi italiani si sentono offesi dal personaggio creato da Pete Burness e portato al cinema da Leslie Nielsen. ''Contestiamo la pellicola -spiega all'Adnkronos il presidente dell'Unione italiana ciechi, Tommaso Daniele-, si prendono in giro i ciechi e non e' una cosa gradevole. Biasimiamo che un personaggio ridicolo come Mr.Magoo sia sfruttato al cinema per un grande pubblico''.

Secondo Daniele, malgrado la comicita' di Nielsen, c'e' poco da ridere: ''Mr.Magoo non e' un personaggio che umanizza i non vedenti -spiega-, e' solo uno mezzo scemo e non vedente che ha il solo scopo di far ridere sulla disabilita'. Visto che il film e' in testa agli incassi italiani, siamo preoccupati, soprattutto per l'insegnamento che i giovani possono trarre da quel personaggio''. Il film ha gia' registrato molte proteste da parte di associazioni di ciechi negli Stati Uniti e in Europa: e la Disney, che produce la pellicola, ha inserito una scritta, alla fine del film, in cui si spiega che la pellicola non intende offendere i ciechi. ''Ma non basta -dice Daniele-, io credo si debba vietare la distribuzione di un film del genere. Ne parlero' domani con la direzione dell'Unione e decideremo cosa fare. Non e' che sia il nostro primo problema, ne abbiamo altri e di piu' urgenti: ma anche il modo in cui vengono presentati al pubblico i ciechi e' importante''.

(Mag/As/Adnkronos)