E.R.: GEORGE CLOONEY SARA' CACCIATO DALL'OSPEDALE
E.R.: GEORGE CLOONEY SARA' CACCIATO DALL'OSPEDALE

Los Angeles, 13 mag. - (Adnkronos) - L'addio di George Clooney a 'E.R.' sara' traumatico. L'attore che interpreta il film dei medici, trasmesso in Italia su Raidue, dira' addio in modo burrascoso alla serie che lo ha reso famoso. Nell'ultimo episodio in cui Clooney comparira' (e che sara' trasmesso in America domani) il dottor Doug Ross, il personaggio da lui interpretato, sara' cacciato dall'ospedale in cui lavora. Motivo: una scorretta procedura utilizzata dal medico per salvare il bimbo di una tossicodipendente. La donna incinta, arrivata in ospedale intossicata dall'eroina, viene salvata, assieme al bambino, dal dottor Ross ricorrendo ad un metodo sperimentale di disintossicazione; come e' sua consuetudine, Ross evita le procedure burocratiche e, pur di salvare la donna, non chiede autorizzazioni ne' ai suoi superiori ne' alla madre della donna.

A cacciare Ross dall'ospedale e', dopo una furibonda lite, il suo capo, la dottoressa Kerry Weaver (l'attrice Laura Innes), che definisce ''completamente irresponsabile'' il comportamento del medico che con il suo comportamento ha messo seriamente in pericolo di vita il bambino e sua madre. I nuovi episodi di 'E.R', con l'addio di Clooney, saranno trasmessi in Italia, sempre su Raidue, all'inizio della prossima stagione. Il licenziamento di Ross dall'ospedale, pur se traumatico, lascia comunque aperte le possibilita' che Clooney, un giorno, possa tornare nel cast: tempo fa si era parlato di una morte del personaggio, soluzione che avrebbe definitivamente chiuso l'avventura di 'E.R'. della star di 'Batman & Robin'. La decisione di non chiudere con la serie che lo ha lanciato sarebbe stata presa dallo stesso attore, non del tutto certo che il successo a Hollywood possa continuare; dopo il boom iniziale, infatti, i recenti film interpretati da Clooney non sono stati dei grandi hit al botteghino: sia 'The peacemaker' sia 'Un giorno per caso' hanno lasciato deluso l'attore che si aspettava esiti piu' confortanti.

(Spe/Zn/Adnkronos)