MUSICA: AL SANTA CECILIA IL 'FRANCO CACCIATORE' DI WEBER
MUSICA: AL SANTA CECILIA IL 'FRANCO CACCIATORE' DI WEBER

Roma, 13 mag. - (Adnkronos) - Arriva a Roma ''Der Freischutz'' (il franco cacciatore) di Carl Maria von Weber, una delle pietre miliari del romanticismo tedesco. L'opera sara' proposta in forma semiscenica dall'Accademia di Santa Cecilia che per l'occasione ha allestito un palcoscenico particolare: il coro cantera' dietro ad un telo di tulle sul quale verrano proiettate le immagini di una foresta, le luci saranno colorate a seconda della musica e verra' dato spazio scenico ai cantanti chiamati ad interpretare la vicenda fiabesca basata sul soprannaturale e sul mondo onirico tedesco. L'opera in forma di concerto e' fissata per sabato sera e verra' replicata lunedi' 18 e martedi' 19. Una agitazione sindacale decisa stamattina dai rappresentanti delle masse orchestrali potrebbe pero' far saltare lo spettacolo se entro sabato non si trova una soluzione ad alcuni problemi di organico. Ma sulla minaccia dello sciopero il soprintendente Bruno Cagli pero' minimizza e fa sapere che ''esiste un buon margine di dialogo'', quindi, a suo parere la questione si dovrebbe risolvere positivamente.

Gli artisti chiamati dall'Accademia di Santa Cecilia per il ''Franco cacciatore'' sono i soprani Petra Maria Schnitzler e Young Mi Kim, il tenore Peter Seiffert, il baritono Albert Dohmen e i bassi Andreas Scheibner, Mattias Holle e Johann Prein. La voce recitante sara' Helmut Hagen, il maestro del coro Norbert Balatsc, mentre l'orchestra sara' diretto dal maestro stabile Myung-Whun Chung. La regia dell'opera e' stata affidata a Daniele Abbado, l'installazine scenica a Gianni Carluccio e le immagini video a Luca Scarzella.

(Gia/Zn/Adnkronos)