TEATRO: JAN FABRE IN SCENA NELLA CAPITALE
TEATRO: JAN FABRE IN SCENA NELLA CAPITALE

Roma, 13 mag. (Adnkronos) - E' uno degli artisti cult della nuova generazione. Regista, scrittore, coreografo, Jan Fabre (fiammingo di nascita e belga d'adozione) sara' a Roma al teatro Vascello, a partire da domani sera, con due spettacoli in prima assoluta, ''Une femme normale a' en mourir'', monologo firmato dallo stesso Fabre e interpretato da Els Deceulikelier (14-16 maggio) e ''The very seat of honour'' scritto su musiche di Jannis Xenakis e Robert Fripp per Renee' Copraij.

Due piece molto diverse tra loro che rispecchiano interessi e vocazioni molteplici. Si difende Jan Fabre. ''Sono un artista visivo, ma il cuore pulsante della mia creativita' e' sempre stato l'uomo, la sua prorompente ed elettrizzante fisicita'. Che ho tradotto attraverso la danza, la musica, la pittura, la scultura e la parola per ridefinire rapporti forti, imprescindibili tra le arti''.

Si parlera' di streghe e rituali misterici in ''Una femme normale a' en mourir'' che ripropone atmosfere e temi cari all'artista fiammingo. ''Ho scoperto l'esistenza, in molti Paesi del vecchio continente, di alcuni prestigiosi 'Circoli di streghe'. Dibattiti, incontri, tavole rotonde per documentare e studiare tradizioni, simboli, culture, che vedevano la donna sottomessa e libera, fatalmente dominata e violata dal proprio partner''. (segue)

(Cap/Gs/Adnkronos)