AMBIENTE: 81% ITALIANI DISPOSTO A PAGARE PER INQUINARE MENO (2)
AMBIENTE: 81% ITALIANI DISPOSTO A PAGARE PER INQUINARE MENO (2)

(Adnkronos) - Gli specifici problemi ambientali percepiti come ''molto gravi'' da circa tre italiani su quattro sono l'inquinamento delle acque (79%), l'impoverimento delle risorse naturali (74%), i danni causati dai gas di scarico delle auto (72%) e l'inquinamento atmosferico in generale (72%). Quote piu' basse per l'estinzione di specie animali e l'assottigliamento della fascia d'ozono.

A queste preoccupazioni diffuse corrispondono comportamenti 'virtuosi' abbastanza sensibili: il 72% degli italiani afferma di effettuare la divisione dei rifiuti funzionale al riciclaggio; il 65% di utilizzare prodotti a risparmio energetico; il 58% di consumare prodotti alimentari provenienti da coltivazioni biologiche; il 25% di utilizzare filtri per la purificazione dell'acqua potabile.

Nella pattuglia risultano fuori media europea, in eccesso, i consumi 'biologici' e, in difetto, quelli di purificatori per l'acqua. Nel primo caso e' probabile un'interpretazione un po' troppo estesa della domanda da parte degli intervistati, mentre a pesare sul secondo dato e' il fortissimo consumo in Italia di acqua minerale.

Quanto a colpe e responsabilita' delle condizioni del pianeta, o meglio della Penisola, il 59% degli italiani ritiene che l'industria nazionale non si impegni abbastanza per ridurre l'inquinamento, con un calo del 6% sull'anno precedente. Come spingere l'industria nella giusta direzione?

Per il 43% servono leggi e sanzioni piu' severe, per il 19% maggiori informazioni al pubblico, che consentano eventuali boicottaggi, per il 17% obiettivi di riduzione degli inquinanti concordati con le imprese e per il 13 vantaggi fiscali e incentivi finanziari a chi riduce le emissioni inquinanti.

(Car/Gs/Adnkronos)