ARCHEOLOGIA: CONVENZIONE DIFESA - BENI CULTURALI (2)
ARCHEOLOGIA: CONVENZIONE DIFESA - BENI CULTURALI (2)

(Adnkronos) - La convenzione istituisce la collaborazione a tempo indeterminato, tra il ministero della Difesa e il ministro per i Beni Cultuerali ''nell'attivita' di ricerca archeologica nel fondo del mare nelle zone sottoposte alla giurisdizione nazionale''.

Vi si precisa che ''le attrezzature ed i materiali necessari per l'allestimento e la gestione dei cantineri degli scavi archeologici subaquei, nonche' per l'allestimento dei ''laboratori cine-fotografico, di studio e documentazione dei reperti sono forniti dal ministrero per i Beni Culturali e Ambientali''.

Le attivita' subacquee sia di ricerca che di scavo, sono affidatre agli esperti indicati dal ministero dei Beni Culturali, mentre la marina militare fornisce il personale e le attrezzature per l'assistenza sanitaria alle immersioni'' ma concorre anche all'attivita' subacquea con propri specialisti. Oltre alle ricerche in atto tra la marina Militare e il ministero dei Beni Culturali, attraverso l'intervento specifico delle varie sovrintendenze, e' stato gia' delineato un programma di massima per il 1998. (Segue)

(Pal/Zn/Adnkronos)